Stadi dell'influenza e del raffreddore

Stadi dell'influenza e del raffreddore: dal contagio alla guarigione bg

Come distinguere tra raffreddore e influenza?

Quando dici di avere il raffreddore, sei sicuro che non sia influenza? I sintomi sono infatti molto simili.

Da alcuni segnali, tuttavia, è possibile capirlo. Se non ti senti bene e la situazione peggiora lentamente, stai tranquillo perché è solo il raffreddore. “Solo”, perché il raffreddore è una malattia più lieve, destinata a risolversi dopo tre o quattro giorni. D’altra parte, un’influenza solitamente si manifesta all’improvviso, e gli effetti possono perdurare per qualche settimana determinando gravi problemi di salute come la polmonite. Fortunatamente, un raffreddore raramente evolve in influenza, poiché si tratta di virus diversi.

Il raffreddore comune è così denominato per una ragione specifica. Lo prendono praticamente tutti. Nulla di sorprendente, considerando che esistono 200 virus diversi in grado di provocare il raffreddore. La maggior parte degli adulti prende il raffreddore da due a quattro volte l’anno, mentre per i bambini l’incidenza è compresa tra le sei e le dieci volte. Dieci?!

La diffusione del raffreddore avviene toccando superfici infette e portando le mani a contatto con il naso o gli occhi. In alcuni casi con la bocca. Può dipendere anche dall’inalazione di goccioline di saliva disperse nell’aria a seguito di uno starnuto o un colpo di tosse di qualcuno che ha il raffreddore. Già, proprio come accade per il coronavirus.

In generale, il raffreddore si manifesta da uno a tre giorni dopo il contatto con il relativo virus. Insorgeranno sintomi lievi, come rinorrea o congestione nasale, mal di gola e spossatezza. I sintomi si acutizzeranno per un paio di giorni, per poi regredire. La maggior parte delle persone si riprende del tutto dopo cinque giorni; alcuni potrebbero tuttavia avere ancora tosse stizzosa o naso che cola per due settimane.

L’influenza è altamente contagiosa e può provocare vari sintomi ed effetti sulla salute. La sua durata può variare da soggetto a soggetto. Tuttavia solitamente si caratterizza per fasi facilmente riconoscibili. Si diffonde proprio come un raffreddore e raggiunge la fase conclamata dopo 48 ore dall’infezione. Al mattino ti svegli pieno di energia, poi improvvisamente ecco che ti colpisce. Mal di testa, febbre alta, indolenzimento, brividi e spossatezza estrema. In caso di influenza, è consigliabile consultare il medico, soprattutto se soffri di asma o altre condizioni rischiose. Il secondo giorno il peggioramento è in agguato. E il terzo giorno raggiunge il suo apice. Per la maggior parte delle persone, il quarto giorno coincide con un primo miglioramento. Molti cadono nella trappola e, sentendosi meglio, cominciano a riprendere il solito ritmo.  Ma sono ancora contagiosi e, man mano che le ore passano, si sentiranno nuovamente spossati.

Se hai ricevuto la vaccinazione antinfluenzale e il tuo sistema immunitario è forte, l’influenza non è motivo di preoccupazione. Per i bambini è diverso, poiché il loro sistema immunitario non ancora totalmente sviluppato può comportare complicazioni, persino la polmonite. I bambini devono essere immediatamente visitati dal medico, non appena si rilevano i primi segnali dell’influenza. Lo stesso vale per le donne in gravidanza, gli anziani e per chi soffre di patologie croniche, come asma, cardiopatie o diabete.

Cinque difese contro il raffreddore e l’influenza

Nonostante la diversità delle due condizioni, i metodi per alleviare i sintomi e guarire sono gli stessi.

Cura l’idratazione. Acqua o limonata calda con aggiunta di miele, succo di frutta, brodi caldi leggeri, tutto aiuta. Evita caffè o alcol, che causano disidratazione.
Riposa. Sembra così facile. Lo è!
Se hai mal di gola, puoi alleviare i sintomi con gargarismi a base di acqua calda e mezzo cucchiaino di sale.  
Acquista una soluzione salina per l’irrigazione nasale in farmacia, se hai il naso tappato.  
Tieni sempre a portata di mano una scorta di fazzoletti. I fazzoletti Scottex Balsam contengono un balsamo protettivo a base di Aloe Vera, calendula e vitamina E. Il balsamo lenisce l’irritazione dovuta al ripetuto sfregamento del naso. Sono disponibili sia in formato tascabile che nel formato in scatola, per proteggere il naso dagli arrossamenti durante i raffreddori più intensi!

 

 

Carta Scottex®: esplora tutti i prodotti bg

Scottex® Carta Igienica

Scopri l'ampia gamma di carta igienica Scottex® e scegli il rotolo più adatto alle tue esigenze

Scottex® Carta da Cucina

Esplora la gamma della Carta Cucina Scottex®: troverai il rotolo asciugatutto utile in ogni situazione, in cucina o per le pulizie di tutta la casa

Scottex® Fazzoletti

Scopri tutta la gamma di fazzoletti Scottex®: ideali per le esigenze di tutta la famiglia, per i raffreddori più intensi o per le pelli più delicate

Inserire nome
Puoi leggere l'Informativa sulla Privacy cliccando qui. Indicare il consenso